La giornata educativa al nido è scandita da momenti ben definiti: in questo modo i bambini, che a questa età non possiedono la cognizione del tempo, possono orientarsi nella giornata grazie alla prevedibilità dei ritmi.

Quando i piccoli arrivano al nido c’è il tempo per le famiglie di salutarsi con calma, togliersi giacca e scarpe e iniziare la giornata.

Si gioca, si canta, si fa merenda con la frutta fresca, poi ci si dedica alle attività creative: pittura, manipolazione, costruzioni, lettura.

Il pranzo è a base di prodotti freschi cucinati al momento, quindi il pasto è una festa per tutti. E siccome dopo mangiato viene sonno, si fa un riposino sugli appositi lettini e poi si gioca di nuovo.

I momenti di cura (pranzo, sonno, cambio e merenda) rappresentano esperienze significative per la costruzione della sicurezza affettiva del bambino, per lo sviluppo dell’autonomia e del linguaggio, grazie alla relazione privilegiata con l’adulto di riferimento e alla possibilità di socializzare con gli altri bambini. Ecco perché questi momenti sono stati organizzati tenendo conto delle diverse fasce di età dei bambini e delle loro esigenze.

Anche l’accoglienza e il commiato, quindi i rituali del distacco e del ricongiungimento, sono stati pensati con cura: rappresentano momenti di transizione molto delicati sia per i piccoli che per gli adulti, ma sono anche un’utile occasione di relazione e scambio di informazioni tra i genitori e le  educatrici.

 

ASILO NIDO IL NOSTRO PROGETTO EDUCATIVO L’AMBIENTAMENTO AL NIDO L’ALIMENTAZIONE